10% DI SCONTO CON IL CODICE 10DISCOUNT ALL'ACQUISTO. SOLO FINO A DOMENICA 30 GIUGNO.

Seven reasons to believe in urban art - artetrama

Sette motivi per credere nell'arte urbana

, 5 tempo di lettura minimo

Molti sono gli artisti che nel corso della storia hanno fatto evolvere le belle arti in diversi stili e tecniche. Pablo Picasso e Geoges Braque hanno lasciato tutti a bocca aperta quando hanno visto i primi dipinti cubisti. Tristan Tzara e Jean Arp hanno rotto con tutti i convenzionalismi artistici che hanno portato al dadaismo. Kazimir Malevich e Piet Mondrian portarono all'estremo il recupero della forma perduta nell'impressionismo e nell'espressionismo, dando origine all'astrazione.

Ebbene, oggi abbiamo davanti ai nostri occhi molti artisti che vanno oltre l'arte "convenzionale" e, con le loro idee e i loro stili, stanno definendo le basi di nuovi movimenti artistici. Di seguito daremo sette ragioni per credere nell'arte urbana.

1. Perché la strada è un museo

Da quando Banksy è passato dall'essere un graffitaro sconosciuto perseguito dalla legge a uno degli artisti più ricercati dai grandi collezionisti, l'arte urbana non è più una cosa da due ragazzini con un paio di bombolette spray che dipingono per strada. Ora sono visti da vicino. Ogni artista di strada ha il suo stile e il suo significato. Oggi abbiamo in alcune città un grande museo davanti ai nostri occhi ogni volta che usciamo di casa. Internet è pieno di immagini di muri abbandonati con opere elaborate esposte all'aperto. È possibile che, man mano che alcuni di questi artisti ottengono un maggiore riconoscimento, questi muri possano scomparire e finire in una villa di qualcuno che ha pagato centinaia di migliaia di dollari per il proprio tornaconto privato. Naturalmente, nulla potrebbe essere più lontano dall'intenzione dell'artista.

2. Perché comprendiamo il messaggio

La maggior parte degli artisti urbani sono giovani interessati e con accesso alle nuove tecnologie; sanno cosa sta succedendo nel mondo. Per esempio, nel mondo globalizzato in cui viviamo, è molto facile conoscere la situazione dei paesi meno fortunati, e ne siamo più colpiti perché vediamo l'ingiustizia con un semplice click; il consumismo nei paesi occidentali è in costante crescita, forse perché riceviamo pubblicità attraverso una più ampia gamma di media che creano bisogni, in molti casi, assurdi.

Gli artisti urbani prendono come riferimento la realtà del mondo che li circonda per esprimersi e, poiché è la stessa realtà che abbraccia la nostra vita, ci sentiamo identificati con loro e quindi con il loro messaggio.

3. Perché ci fa pensare

Ogni opera è l'immagine di un pensiero, un'opinione, una riflessione o una critica dell'artista. Un dipinto su una parete non è lì solo per decorare o diffondere una firma e il suo stile. Se facciamo attenzione a ciò che vediamo, noteremo che l'immagine trasmette anche qualcosa che ci fa pensare. Normalmente questi artisti attingono alla loro ingegnosità per arrivare a noi e farci riflettere sul loro messaggio. Che si tratti di strapparci un sorriso, di spaventarci con brutalità o di deliziarci con un design davvero bello, cercano di sorprenderci e in questo modo, senza rendercene conto, finiamo per prenderci un po' di tempo e fare una riflessione interiore sul loro lavoro.

4. Perché è alla portata di molti

Artisti come Banksy o Kaws sono già così rinomati che il loro lavoro originale è stato inevitabilmente molto apprezzato. Altri, come Martin Whatson o Pure Evil stanno cominciando a fare tendenza, ed è da presumere che il loro valore sarà aumentato in un futuro prossimo. Il bello è che, come se fossero i nuovi Warhol, questi artisti credono che le loro opere debbano essere di proprietà di chiunque le voglia senza dover pagare una somma considerevole. Per questo motivo tutti questi artisti hanno, oltre alle loro opere originali, un ampio mercato di stampe dove possiamo trovare molte tecniche come serigrafie, litografie o gliclées di edizioni limitate che firmano e numerano da soli, in modo che un pubblico più vasto possa avere accesso alle loro opere.

5. Perché non ci sono limiti nell'uso delle tecniche

Artisti come Mr. Brainwash o Lora Zombie non hanno studi accademici, ma hanno sviluppato dal loro talento uno stile proprio che li rende unici. Sia che si tratti di acquerello, collage o tecnica mista, molti di questi artisti hanno creato un'etichetta particolare che li distingue dagli altri. Per esempio, Roamcouch crea i suoi stencil a mano, e il tempo può sembrare incredibile, i suoi realistici paesaggi urbani possono richiedere fino a 50 strati disegnati e tagliati a mano.

Per quanto riguarda le opere grafiche, è abbastanza comune vedere serigrafie rifinite a mano con vernice spray o strati di materiali inusuali nella stampa tradizionale.

6. Perché è un investimento

Inutile dire che l'arte urbana, anche se da più di un decennio si sta affermando come movimento artistico, sta cominciando ad avere un impatto rilevante in questi giorni. È da presumere che tutti questi giovani artisti, con una carriera breve ma molto promettente, saranno molto apprezzati in futuro.

7. Perché aiuta a creare una società migliore

Molti sono gli artisti che usano il loro status riconosciuto, raggiunto per meriti propri, per denunciare l'ingiustizia e contribuire a creare un mondo migliore. Per esempio, Shepard Fairey (OBEY) porta il suo messaggio oltre, elaborando insieme alle sue opere una sorta di manifesto che vuole aprire gli occhi su quella realtà conosciuta da tutti noi e risvegliare un sentimento di impegno. Inoltre, con la vendita delle sue opere, mette da parte una parte del denaro raccolto e lo dona a favore della società. Banksy, caratteristico per il suo messaggio satirico e acuto di critica sociale, collabora anche a progetti non redditizi in cerca di aiuto per chi ne ha bisogno.

Blog posts