Antoni Tapies

Antoni Tàpies è nato il 13 dicembre 1923 a Barcellona. Durante la guerra civile spagnola fu colpito da polmonite e, durante la convalescenza, iniziò a dipingere. Tàpies ha iniziato a studiare legge a Barcellona nel 1944, ma ha abbandonato gli studi per dedicarsi completamente all'arte. Fu essenzialmente autodidatta come pittore. Poco dopo aver deciso di diventare artista, iniziò a partecipare agli incontri clandestini di alcuni artisti e scrittori catalani dell'epoca che costituivano il Blaus, un gruppo iconoclasta che produceva la rivista Dau al Set.

I primi lavori di Tàpies sono stati influenzati da pittori come Max Ernst, Paul Klee e Joan Miró. La sua prima mostra nella controversa Salo d'Octubre a Barcellona nel 1948. Ben presto iniziò a sviluppare uno stile personale riconoscibile legato alla pittura matière, o Art Informel, un movimento che si concentrava sui materiali del fare arte. Di conseguenza, crea una ricchezza materica, ma il suo obiettivo più importante è l'esplorazione delle qualità trasformative della materia, lavorando con i detriti, la terra e la pietra per sviluppare le sue opere su larga scala.

Nel 1950, la sua prima mostra personale si è tenuta alle Galeries Laietanes di Barcellona. Sempre quest'anno, il governo francese ha concesso a Tàpies una borsa di studio che gli ha permesso di trascorrere un anno a Parigi. La Martha Jackson ha ospitato nel 1953 la sua prima mostra personale a New York. Durante gli anni Cinquanta e Sessanta, Tàpies ha esposto in importanti musei e gallerie in tutti gli Stati Uniti, Europa, Giappone e Sud America. Nel 1972 Tàpies ha ricevuto il Premio Rubens di Siegen in Germania.

Tàpies, mentre dipingeva e faceva sculture, è stato anche un prolifico stampatore, utilizzando principalmente tecniche di incisione e litografiche per produrre le sue opere. Nel 1967 ha avuto la sua prima mostra personale alla Galerie Maeght stabilendo da allora un rapporto professionale che continua da molti anni stampando molte delle sue opere grafiche.

Nel 1966 Tàpies partecipa a un incontro clandestino presso il monastero cappuccino di Sarrià, a Barcellona, dove il tema di discussione è la creazione della prima unione universitaria democratica dalla fine della guerra civile. Dopo alcuni giorni di reclusione, tutti i partecipanti vengono arrestati e multati. Tutta l'élite culturale spagnola chiese alla Corte suprema spagnola la ratifica della sanzione inflitta a Tàpies, e così fu fatto nel 1971. Alla VI Biennale di Mentone ricevette il Grand Prix du Président de la République Française. Il XV Congresso Internazionale degli Artisti, Critici e Studiosi d'Arte di Rimini gli ha conferito la Medaglia d'Oro per il valore morale e artistico del suo lavoro.

Le mostre retrospettive sono state presentate al Musée National d'Art Moderne di Parigi nel 1973 e alla Albright-Knox Art Gallery di Buffalo, New York, nel 1977. All'inizio degli anni Ottanta inizia a lavorare con altri medium, realizzando le sue prime sculture in ceramica e disegnando scenografie per Jacques Dupin per L'Éboulement . Nel 1992 sono stati pubblicati tre volumi del catalogo raisonné dell'opera di Tàpies. L'anno successivo, tra cui Cristina Iglesias ha rappresentato la Spagna alla Biennale di Venezia dove la loro installazione è stata premiata con il Leone d'Oro. Una mostra retrospettiva è stata presentata alla Galerie Nationale du Jeu de Paume di Parigi e al Guggenheim Museum SoHo di New York nel 1994-1995.

Nel 1984 è stata costruita la Fundació Antoni Tapies, per promuovere lo studio e la conoscenza dell'arte moderna e contemporanea.

Showing: 3
Llambrec 11
Prezzo regolare1.500,00 €
    Llambrec 7
    Prezzo regolare1.500,00 €
      Llambrec 2
      Prezzo regolare2.000,00 €
        Loading...